Articoli

I lavori di manutenzione sulle facciate e tetti condominiali e l’eventuale utilizzo di edilizia su fune.

I lavori su fune sono una particolare tipologia di lavori in quota in cui non vengono impiegati ponteggi, ma gli operatori si calano dall’alto, ancorati a particolari sistemi di protezione.

Una grande opportunità per lavori condominiali: non solo rappresenta un risparmio in termini di costo, ma non ci sarà nessun ingombro, totale libertà di accedere all’edificio, di prendersi cura di piante su terrazzi e balconi ed eliminazione del rischio d’intrusioni in casa dall’esterno, anche durante i lavori.

Ricorrere all’edilizia su fune potrebbe risultare quindi una soluzione economica e non invasiva per il condominio.

Per svolgere questo lavoro gli operatori devono essere formati su competenze e tecniche derivanti dall’ambito dell’alpinismo, della speleologia e dell’arrampicata.

Gli operatori, quindi, oltre a essere dotati di dispositivi di sicurezza testati e certificati, devono aver svolto specifici corsi di formazione e addestramento regolamentati dal d. lgs 81/08.

C’è da dire, però, che i lavori su fune sono ammessi solo in casi particolari dove potrebbe risultare difficile o particolarmente sfavorevole l’allestimento di un ponteggio, ma solo dopo un’attenta valutazione dei rischi dalla quale emerga come l’uso del ponteggio sia praticamente impossibile.

Per fare ciò è necessario valutare:

  1. a) impossibilità di accesso con altre attrezzature di lavoro
  2. b) pericolosità di utilizzo di altre attrezzature di lavoro
  3. c) impossibilità di utilizzo di mezzi di protezione collettiva
  4. d) esigenza di urgenza d’intervento giustificata
  5. e) minore rischio complessivo rispetto alle altre soluzioni operative
  6. f) durata limitata nel tempo dell’intervento
  7. g) impossibilità di modifica del sito ove è posto il luogo di lavoro.

 

Garantiamo una formazione professionale su lavori su fune Modulo A e Modulo B alberi.

Vuoi avere maggiori informazioni? Contattaci: https://www.iconsnc.it/